fbpx

Ti piace seguire la moda o diventarne protagonista? Una scelta difficile per un appassionato del mondo fashion. Oggi, grazie anche alla diffusione dei social, seguire stili e tendenze è alla portata di tutti. Fare moda , invece , è un’altra cosa: serve talento, impegno e studio.  Creare uno stile che tutti possano seguire, rendendolo credibile. Creatività e competenza sono alla base per chi vuole lavorare nel mondo della moda, l’una completa l’altra.

Abbiamo incontrato e intervistato Iamara MARIANI, Direttrice dell’Istituto di moda Sgrigna di Roma, per capire come orientarsi nel mondo della formazione nel settore della moda. Un’occasione di approfondimento anche sulle offerte formative dell’Istituto e la sua organizzazione.
L’Istituto è nato per trasformare i suoi studenti in veri e propri Artisti, partendo dalle basi del disegno per sviluppare al meglio uno stile personale, fino alla realizzazione dei capi.

COME E’ NATA L’IDEA DI CREARE UNA SCUOLA DI MODA?

Questo istituto ha una lunga storia perché nasce dal sapere di mia madre che l’ha fondata 40 anni fa. Lavorava da quando aveva 13 anni e per tanti anni ha fatto formazione presso importanti e rinomate case di Alta Moda. Poi ha deciso di aprire scuole di modello e confezione che miravano alla formazione della parte pratica. Successivamente ho deciso di dare continuità al progetto di mia mamma, ampliando l’offerta formativa e abbracciando le altre materie (design accessori, design gioielli, corso di grafica di moda…). La scuola ha mantenuto comunque negli anni, le stesse idee , cioè  formare i ragazzi da zero, senza l’utilizzo di voti e considerando ogni singolo studente in maniera individuale.

CHI E’ IAMARA MARIANI

Provengo da un percorso artistico e, una volta conclusa l’ Accademia delle Belle Arti, ho messo a disposizione le mie competenze creative all’interno della Scuola, introducendo e insegnando la parte grafica e design di moda. Ho voluto pensare ad un percorso completo, che parte dal disegno e arriva alla sua creazione. Abbiamo introdotto, ad esempio, il Corso di designer di gioielli, che vede la realizzazione di un vero e proprio gioiello dalla sua ideazione.

 

QUALI SONO GLI SBOCCHI PROFESSIONALI

I nostri studenti vengono preparati al mondo del lavoro, perché imparano lavorando realmente. Gli sbocchi professionali sono moltissimi: dalla figura del sarto ai ricercatissimi ricamatori negli ateliers. Negli ultimi anni c’è anche una richiesta di orafi  e di professionisti nelle confezioni di  costumi da ballo professionali. Queste figure sono complete e trasversali, perché devono avere non solo competenze di disegno, ma anche abilità nell’utilizzo e nel ricamo di tessuti elasticizzati.
La caratteristica principale dei nostri diplomati è che hanno competenze complete (dal taglio, al cucito, al design). Se da un lato, nel mondo del lavoro, è richiesta una forte specializzazione pratica, dall’altra vengono richieste figure professionali flessibili capaci di adattarsi alla domanda che cambia. Chi vuole fare lo stilista deve saper fare il modellista, sapere di moda, saper fare un corsetto o saper lavorare con gli accessori.

CHIUNQUE PUO’ PARTECIPARE A QUESTI CORSI?

Ai nostri corsi può partecipare chiunque: chi parte da zero o chi vuole perfezionarsi. C’è la possibilità di studiare su 4  livelli:  il primo è BASE , il secondo è PERFEZIONAMENTO, il terzo e il quarto  sono QUALIFICHE PROFESSIONALI. In base alle proprie necessità, è possibile raggiungere lo stesso traguardo nel rispetto delle proprie capacità e disponibilità di tempo. E’ infatti possibile la frequenza anche una volta a settimana.

QUAL E’ L’ETA’ MINIMA DEI CORSISTI CHE ACCOGLIETE?

L’età minima è di 13 anni e non c’è un’età massima. Da noi arrivano molti studenti universitari che possono, con una frequenza di una volta a settimana, formarsi sulla parte pratica che, generalmente, è assente in altri percorsi di studi.

NELL’AMBITO DELLA MODA ESISTONO MOLTISSIME FIGURE PROFESSIONALI E ANCHE VOI PROPONETE PIU’ PERCORSI FORMATIVI: COME PUO’ UN GIOVANE APPASSIONATO (ED INESPERTO) DI MODA TROVARE IL PERCORSO PIU’ GIUSTO?

Il giovane viene accolto attraverso un percorso di orientamento personalizzato. Prima dell’inizio dei corsi, viene fatto un colloquio conoscitivo e orientativo per capire aspettative, competenze e passioni. Nelle due settimane successive il candidato ha la possibilità di FREQUENTARE GRATUITAMENTE diverse discipline per poter definire insieme un piano formativo fatto su misura. Questo metodo didattico favorisce l’apprendimento aprendo nuovi orizzonti professionali e di conoscenza.

COME SONO SELEZIONATI I DOCENTI?

I docenti hanno esperienza nell’alta moda sartoriale e tutti hanno competenze trasversali. Ogni insegnante è a capo di un corso in base alla sua specializzazione e tutti hanno un bagaglio d’ insegnamento forte da trasmettere a coloro che ci scelgono.

COME SI DIFFERENZA QUESTO ISTITUTO DI MODA DAGLI ALTRI?

Ci sono moltissime scuole di moda in Italia, ma spesso sono orientate ad approfondire tematiche più teoriche e hanno un numero di studenti molto elevato.
La nostra Scuola, invece, accoglie l’esigenza del mercato del lavoro, che richiede figure formate e preparate a livello pratico. Questo può essere garantito con un numero limitato di studenti: i nostri corsi infatti sono a numero chiuso. Le nostre classi sono in media di 8 persone, per il design invece dove il confronto e la contaminazione sono importanti arriviamo a 10.
Un’altra differenza sostanziale è nella totale personalizzazione del percorso didattico, lasciando ampia flessibilità al corsista sulla frequenza e sugli orari, con la possibilità di recuperare le ore di lezione perse o di cambiare i giorni di lezione.

QUAL E’ LA PROPORZIONE TRA TEORIA E PRATICA NEI VOSTRI CORSI?

La caratteristica principale di questa Scuola è essenzialmente l’orientamento alla formazione pratica. Accanto alle lezioni teoriche, gli studenti possono approfondire e CONOSCERE l’Arte di fare moda attraverso laboratori ed esercitazioni pratiche per garantire una formazione completa e allineata con le richieste del mercato del lavoro.

QUANTO E’ IMPORTANTE LA FORMAZIONE PROFESSIONALE PER LAVORARE NEL MONDO DELLA MODA?

La formazione è importante e indispensabile se si vuole vivere di moda. Alcuni giovani che incontro sono molto creativi, ma questo non basta perché mancano di basi pratiche che vanno apprese con l’impegno e il duro lavoro. La scuola di moda rappresenta anche un terreno di confronto con sé stessi con la propria motivazione e l’impegno che si decide di investire. La Scuola di Moda insegna a FARE moda, non a seguirla. E’ un’opportunità per l’allievo di conoscenza della moda, che crea basi solide per creare uno stile proprio.

COME E’ CAMBIATO IL MERCATO DELLA MODA NEGLI ULTIMI DIECI ANNI?

Quello che cambia oggi è la perdita del tradizionale approccio Made in Italy, con la scomparsa di figure come i designer o i di progettisti della moda. Solo negli Atelier da sposa si conserva la vecchia metodologia con le figure dei progettisti, dei designer che creano una propria collezione, che viene strutturata, pensata e realizzata . Si è tutto industrializzato, si lavora a distanza e prettamente con l’utilizzo di programmi digitali (Photoshop e Illustrator).

AVETE UN COLLEGAMENTO SCUOLA – LAVORO?

All’interno del nostro sito abbiamo una vetrina virtuale dove i nostri corsisti più talentuosi possono promuoversi e dove le aziende possono accedere gratuitamente per cercare profili da inserire all’interno del loro organico. Abbiamo, inoltre, una collaborazione con uno spazio a Roma dove i corsisti possono esporre e vendere le proprie creazioni pagando semplicemente un affitto. Possono occuparsi e concentrarsi sulla produzione e la vendita dei loro prodotti tralasciando tutti gli aspetti burocratici. Rappresenta, insomma, un laboratorio dove poter sperimentare una vera e propria attività.  Ci rendiamo, inoltre, disponibili a supportare gruppi di lavoro che partecipano ad eventi nazionali.

UN CONSIGLIO UTILE PER CHI VUOLE SEGUIRE QUESTA STRADA

Il consiglio che sento maggiormente di darvi è quello di non precludersi strade.
Noi avevamo una studentessa messicana che si era iscritta per fare un corso di modello, taglio e confezione. Io, però, avendo visto in lei una predisposizione nella realizzazione dei cappelli, l’ho incentivata a seguire questo corso e oggi ha aperto una famosissima cappelleria in Messico, nota anche sul web. A volte, si scoprono passioni che neanche si sanno di avere e noi promuoviamo questa scoperta offrendo la possibilità di frequentare altri corsi.

La strada la puoi fare solo quando conosci e hai la possibilità di scegliere, ma se non conosci non puoi scegliere.

 

Si ringrazia Linda Lato per l’articolo.